Home / Opere / Bavards, Les (Nuitter / Offenbach)

Stampare il contenuto della pagina

Bavards, Les (Nuitter / Offenbach)

Data

1862.6.11

Descrizione

Opera buffa in un atto, rappresentata per la prima volta l’11 giugno 1862 a Bad Ems (versione in un atto intitolata Bavard et Bavarde); prima rappresentazione della nuova versione in due atti e con il titolo definitivo il 20 febbraio 1863 al Théâtre des Bouffes-Parisiens. 

Testo

Su libretto di Charles Nuitter tratto da Los habladores di Cervantes, Les Bavards mette in scena le tribolazioni del giovane Roland, poeta squattrinato impegnato a sottrarsi ai suoi creditori. Avendo trovato rifugio davanti alla casa di Sarmiento, un uomo ricco e molto attento al proprio denaro, Roland rimane affascinato dalla nipote di questi, Inés. Ha allora inizio una serie di peripezie amorose tinte di colori spagnoleggianti che ricordano certe pagine dei Brigands. Perseguitato dai suoi creditori, Roland si nasconde e si traveste. Come spesso avviene nelle opere liriche comiche, le peripezie di coppia sono duplici, ossia coinvolgono quattro personaggi. L’arrivo di Roland offre infatti a Sarmiento l’occasione per regolare i conti con sua moglie Béatrice, personaggio particolarmente loquace, che il marito è lieto di poter ridurre al silenzio con la complicità di Roland. Tutto finisce bene poiché Roland sposa Inés, mentre Sarmiento, costretto a pagare i debiti di Roland, è contento di apprendere che sua moglie non gli è stata infedele come per un momento aveva creduto. Dietro la levità di una commedia di costume, Les Bavards mostra una vena spesso irriverente nei confronti dell’imperatrice Eugenia, di origine spagnola. Peraltro, la trama è soprattutto propizia al colore locale, sia sul piano musicale sia per quanto riguarda le scenografie e i costumi, che piacquero al pubblico della prima in virtù del loro carattere pittoresco. Definiti da Camille Saint-Saëns un “vero piccolo capolavoro”, Les Bavards riscossero un chiaro successo, ma rimasero in cartellone ai Bouffes-Parisiens solo due mesi.