Home / Opere / Decimino in re maggiore op. 14 (Georges Enesco)

Stampare il contenuto della pagina

Decimino in re maggiore op. 14 (Georges Enesco)

Data

1906

Descrizione

Doucement mouvementé – Modérément – Allégrement mais pas trop vif

Testo

Composto nel 1906 ed eseguito a Parigi nello stesso anno dalla Société moderne d’instruments à vent, il Decimino di Enesco è dedicato alla memoria di Elena Bibescu, pianista e mecenate romena deceduta nel 1902. L’opera è scritta per un doppio quintetto a fiati – due flauti, oboe, corno inglese, due clarinetti, due fagotti e due corni – organico raro che gli conferisce un particolare valore. L’esito felice di questa composizione dipende anche dalle sue delicate sonorità che dipingono i paesaggi della Romania.

    Persona - 1
  • ENESCO, Georges (1881-1955)
  • Argomento - 1
  • Musica per complesso a fiati