Home / Persone / CRÉMONT Pierre

Stampare il contenuto della pagina

CRÉMONT, Pierre (1784-1846)

Compositore e direttore d’orchestra, Pierre Crémont nasce a Aurillac da una famiglia di musicisti. Suo padre suona il “serpentone” [un tipo di cornetto utilizzato soprattutto in chiesa] per la schola cantorum del capitolo di Saint-Géraud. Lo zio Jean Crémont è un violinista affermato; Pierre svolge il proprio apprendistato presso di lui, a Limoges, prima di trasferirsi a Parigi dove sarebbe stato ammesso al Conservatorio nell’anno VIII secondo la testimonianza del musicografo François-Joseph Fétis (negli archivi dell’istituto il suo nome però non compare). Dopo probabili tournée nell’Europa orientale, Crémont è ingaggiato come maestro di cappella alla corte dello zar Alessandro I, a San Pietroburgo. Nel 1803 è primo violino al Teatro francese di Mosca, ove rimarrà per dieci anni, componendo vari opéras-comiques. Nel 1812, l’incendio di Mosca lo costringe a lasciare la Russia. Tornato in Francia, partecipa con successo a una tournée in Scandinavia insieme alla troupe del Teatro di Mosca: in particolare, il gruppo si esibisce a Stoccolma, Turku e Copenhagen. La carriera francese di Crémont ha inizio solo nel 1815 con l’esecuzione del suo Concerto per violino sul palco dell’Odéon, di cui diventa secondo direttore d’orchestra prima di essere chiamato all’Opéra-Comique come primo direttore. Collabora con i maggiori compositori dell’epoca – Rossini, Meyerbeer, Weber, Bellini –, di cui dirige le opere, realizzandone talvolta degli arrangiamenti. Nel 1830 lascia Parigi per il Borbonese. Primo direttore d’orchestra del Teatro di Lione nel 1833, assume poi la direzione della Société philharmonique di Tours, ove terminerà i propri giorni. A lungo dimenticato fuori dai confini della sua Alvernia, Crémont è stato oggetto di una riscoperta discografica da parte del Trio Concordia nel 2013.