Home / Persone / FRANCK César

Stampare il contenuto della pagina

FRANCK, César (1822-1890)

Benché nato a Liegi, César Franck è un personaggio chiave nel panorama musicale francese di fine Ottocento. Riceve la prima formazione al conservatorio della sua città natale, nelle classi di Jalheau (pianoforte) e Daussoigne (armonia). Di lì a quattro anni, poco dopo aver esordito come concertista, si trasferisce a Parigi, dove studia con Reicha, quindi al Conservatorio con Zimmerman (pianoforte), Leborne (contrappunto), Berton (composizione) e Benoist (organo). Ma questi studi promettenti vengono interrotti da un padre che, impaziente di sfruttare il talento di virtuoso del figlio, decide di ritornare in Belgio fin dal 1842. Tre anni dopo, nuovamente in Francia dopo una lite con la famiglia, César Franck occupa vari posti di insegnante e organista. Questa sua situazione precaria termina soltanto con l’accesso alla tribuna della chiesa di Sainte-Clotilde, dove dà prova di un eccezionale talento d’improvvisatore. Didatta di fama, nominato professore di organo al Conservatorio nel 1871, influenza un buon numero di artisti quali Chausson, d’Indy, Duparc, Vierne e Tournemire. È uno dei membri fondatori della Société nationale de musique, della quale assume la presidenza nel 1886. Franck lascia un’opera possente e profonda, che attesta un’alta padronanza della scrittura ed è animata da una cura costante della perfezione formale. Citiamo, a titolo d’esempio, oltre ai poemi sinfonici e ai pezzi per organo, gli oratori Rédemption e Les Béatitudes, il Quintetto con pianoforte, la Sonata per violino e la Sinfonia in re minore.