Home / Persone / LA TOMBELLE Fernand de

Stampare il contenuto della pagina

LA TOMBELLE, Fernand de (1854-1928)

Allievo di Théodore Dubois e di Alexandre Guilmant, vicino a Saint-Saëns dei cui consigli beneficia, Fernand de La Tombelle segue una duplice carriera di compositore e d’interprete virtuoso, sia come pianista che come organista. Dotato di un’indole rivoluzionaria semplice, di buona tempra e caparbiamente indipendente, La Tombelle rappresenta una figura affascinante e degna d’interesse per più di un motivo. Anche se ha l’occasione di frequentare artisti i cui nomi sono maggiormente ricordati dalla posterità, quali Grieg, Gounod, d’Indy o Massenet (al quale è molto vicino), Fernand de La Tombelle lascia un’opera ragguardevole, proteiforme, stilisticamente eclettica, addirittura atipica, la quale merita di essere riconsiderata non solo per i propri meriti, ma anche perché illustra una forma di attività sociale e artistica diffusa in Francia tra Ottocento e Novecento. Il suo catalogo, che abbraccia tutti i generi (mélodies, musica da camera, pezzi per organo, opere corali religiose o profane, pagine orchestrali o pianistiche, musiche di scena accompagnate o no da fantasie luminose etc.), è completato infatti da fotografie, disegni, dipinti, scritti – teorici o letterari – e opere dedicate all’astronomia o all’arte culinaria. Il tutto costituisce, in definitiva, il frutto del lavoro di un artista dotato e in possesso di una notevole cultura generale, degna di un galantuomo che si adoperò molto anche a favore dell’educazione musicale dei ceti popolari.