Home / Persone / MONTGEROULT Hélène de

Stampare il contenuto della pagina

MONTGEROULT, Hélène de (1764-1836)

Hèlène de Montgeroult – alla nascita Hélène de Nervo – nasce a Lione durante il regno di Luigi XV. Benchè sia stata un’allieva brillante dei virtuosi Hüllmandel, Dussek e Clementi, e una delle più grandi pianiste della sua generazione, la sua carriera fu penalizzata dalle origini aristocratiche. All’inizio, infatti, la sua reputazione rimase limitata ai saloni del regno di Luigi XVI. Messa sotto inchiesta durante la Rivoluzione, si salvò improvvisando delle eloquenti variazioni sul tema de La Marseillaise davanti al Comité de Salut public, evitando così la ghigliottina. Fu la prima donna nominata docente di pianoforte al Conservatorio di Parigi (1795). Collega di Rigel, Jadin e Adam, partecipò attivamente alla formazione dei primi virtuosi romantici dell’Ottocento, come Cramer o Boëly. La sua salute cagionevole l’obbligò ad abbandonare le sue funzioni al Conservatorio, tuttavia continuò l’attività di interprete accanto agli artisti più celebri della sua epoca, come i violinisti Baillot e Viotti. Amica intima di Madame de Staël, a lei sarebbe ispirato il personaggio “romantico” di Corinne nel romanzo omonimo (1807). Una delle opere più importanti di Hélène de Montgeroult è senza dubbio il Cours complet pour l’enseignement du pianoforte, metodo redatto tra il 1788 e il 1812, che riunisce più di un centinaio di studi progressivi in uno spirito rispettoso della struttura classica e che, al tempo stesso, preannuncia il romanticismo imminente. Deceduta durante un soggiorno a Firenze, la compositrice è sepolta nel chiostro di Santa Croce.